Fai qualcosa di concreto per la Palestina

Newsletter di BDS Italia…fai qualcosa di concreto per la Palestina.
22 agosto 2014  

» L’Italia risponde agli appelli di Gaza: in una settimana quasi 9000 NO all’addestramento dell’esercito israeliano in Sardegna! 

Da Gaza sono arrivati tantissimi foto-appelli contro le esercitazioni militari israeliane in SardegnaSecondo un documento della Difesa, a partire dal 21 settembre è infatti previsto un ciclo di esercitazioni degli F15 e F16 della Israeli Air Force(IAF) al poligono di Capo Frasca (Sardegna).

Non possiamo rimanere silenti di fronte a questi fatti; non possiamo né vogliamo essere complici del massacro di Gaza, dell’occupazione e dell’apartheid in Palestina.

Partecipa il 30 agosto a Cagliari all’assemblea internazionale contro le esercitazioni israeliane in Sardegna e per il sostegno alla campagna di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni. Un’intera giornata dove tra conferenze, dibattiti e gruppi di lavoro verrà delineato un percorso concreto di mobilitazione per il blocco delle esercitazioni, per il sostegno alle campagne BDS e per il loro rilancio in Sardegna

Firma la petizione per chiedere la revoca dell’accordo del 2005 di Cooperazione Militare con Israele, il blocco di ogni fornitura di armi a Israele, e l’interruzione di ogni forma di collaborazione militare con Israele, in particolare l’annullamento delle esercitazioni militari israeliane in Sardegna!

Ogni firma invia una email al Presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, alla Giunta Regionale, al Consiglio Regionale, al Ministero della Difesa, al Governo Italiano, e al Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi.

►Firma anche l’appello internazionale per un embargo militare su IsraeleLe firme verranno consegnate a settembre all’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani

L’Italia fornisce a Israele, oltre agli M-346, anche i sensori radar “Gabbiano”, prodotti dalla Selex Galilelo e montati sui droni, e i cannoni navali da 76mm prodotti dalla Oto Melara: tutti armamenti utilizzati nella guerra a Gaza. A questo proposito si è tenuto un presidio davanti a Oto Melara (società di Finmeccanica), da dove si è alzata una forte voce di protesta che chiede al governo italiano la sospensione immediata di forniture militari a Israele e di ogni relazione commerciale e diplomatica con Israele.

Tutto sul boicottaggio armamenti

» I fascisti strumentalizzano le vittime palestinesi: la denuncia di BDS Italia

In merito ai vergognosi manifesti del gruppo neofascista MILITIA apparsi a Roma, e in generale alla strumentalizzazione della questione palestinese fatta dall’estrema destra per diffondere l’antisemitismo,  BDS Italia esprime la sua netta e assoluta condanna. BDS Italia tiene a sottolineare come il movimento globale di Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni rifiuti ogni forma di razzismo, islamofobia e antisemitismo inclusi. Arriva un comunicato anche dai Giovani del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina – Aida Camp.

► Leggi e condividi il comunicato di BDS Italia

» Cresce il boicottaggio accademico e culturale contro Israele

Con il bombardamento di scuole e università a Gaza e le complicità e il sostegno agli attacchi da parte delle università israeliane, aumentano le adesioni al boicottaggio accademico. Sono oltre 1200 docenti, ricercatori e insegnanti spagnoliche hanno aderito all’appello che esige la fine di tutte le relazioni istituzionali con il mondo accademico israeliano, come anchepiù di 400 bibliotecari e studiosi del Medio Oriente.

In campo culturale cresce il boicottaggio. Circa 150 registi e studiosi di film e media membri della Società per gli Studi sul Cinema e sui Media appoggiano la chiamata al BDS.

E da Associazione Amicizia Sardegna Palestina e BDS Sardegna un appello a Dusty Kid affinché aderisca alla campagna di Boicottaggio e Disinvestimento artistico nei confronti di Israele e non suoni il 22 Agosto 2014 a Tel Aviv per l’Apartheid Israeliana.

» Good News: I successi e l’impatto della campagna per il boicottaggio di Israele!

Impedito ad imbarcazione israeliana di attraccare e scaricare ad Oakland per quattro giorni consecutivi

Con il boicottaggio europeo che aumenta, la più grande catena di distribuzione alimentare in Irlanda scarica i prodotti israeliani

Foto: per protestare contro l’assalto militare di Israele a Gaza, i negozi in Cisgiordania boicottano Israele

Il Ministero dell’Agricoltura ai contadini: di fronte al divieto europeo, dividete i prodotti da quelli provenienti dalla Cisgiordania e le Alture del Golan

Oltre 225 ebrei sopravvissuti al genocidio nazista condannano il massacro dei Palestinesi a Gaza e invitano al boicottaggio totale di Israele

Forte crescita nello sviluppo e nella diffusione di numerose Applicazioni per il boicottaggio di Israele

Musicisti condannano i legami del Consiglio Comunale di Liverpool con G4S, citando gli abusi sui palestinesi

Fidel Castro, Alice Walker, Evo Morales condannano Israele e si uniscono all’appello latino americano per il boicottaggio di Israele

L’Oreal condanna donazione dei prodotti Garnier alle soldatesse d’Israele

Leggi tutte le Good News

“È da tempo che dico che la migliore speranza per i palestinesi non sta a livello governativo o attraverso le Nazioni Unite, ma piuttosto nella campagna per il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro Israele”. 
Richard Falk,Relatore speciale dell’ONU per i diritti umani nei territori Palestinesi occupati 

BDS Italia
bdsitalia.org
bdsitalia@gmail.com

Seguici anche su Facebook e Twitter:
facebook.com/BDSItalia
@bdsitalia

BDS Italia è un movimento per il boicottaggio, disinvestimento e sanzioni contro Israele, costituito da associazioni e gruppi in tutta Italia che hanno aderito all’appello della società civile palestinese del 2005 e promuovono campagne e iniziative BDS a livello nazionale e locale.

 

Rispondi